Non preoccuparti
Alla perizia tecnica ci pensiamo noi!

Anomalie Bancarie


INDICAZIONE TAEG ERRATA

Il servizio in oggetto serve a calcolare il TAEG applicato ai contratti di mutuo e finanziamento.
Dall’esperienza dello Studio è possibile affermare che nella maggior parte dei casi il Taeg indicato nei contratti di finanziamento e mutui è difforme da quello indicato in contratto.
In tali casi si applica il tasso sostitutivo previsto ai sensi dell’Art. 125 del Testo Unico Bancario che permette al consumatore bancario di recuperare svariate migliaia di euro.
Il Taeg, infatti, come da normativa comunitaria, ha il compito di indicare su base percentuale il costo del finanziamento, al fine di permettere al consumatore di poter confrontare quel dato con offerte similari e poter pertanto scegliere quello più conveniente.
Sovente le banche abbinano al finanziamento una CPI (Credit Protection Insurance_assicurazione per rischi caso morte ,invalidità o perdita impiego) che non conteggiano nel Taeg, mente ricomprendendo tali spese si avrà un tasso più atro di quello indicato in contratto. Si potrà quindi procedere a richiedere il rimborso di quanto pagato in eccesso applicando il tasso sostituivo.
La documentazione necessaria per poter effettuare una preanalisi consiste nei seguenti documenti:
  • Contratto di finanziamento
  • Piano di ammortamento aggiornato
  • Contratto di assicurazione CPI

MANCATA RESTITUZIONE ONERI CONTRATTUALI (CQS E DELEGA) IN CASO DI ESTINZIONE ANTICIPATA

Tale attività, che lo Studio svolge proficuamente per i propri assistiti, consiste nel calcolare, nei casi di estinzione anticipata dei finanziamenti come cessioni del quinto o deleghe di pagamento, quanto, degli oneri addebitati alla stipula del contratto e non maturati, non è stato restituito al consumatore in sede di estinzione anticipata.
Dalla nostra esperienza infatti nella maggior parte dei casi le Banche non hanno mai, o almeno in parte, restituito quanto di diritto del consumatore bancario. Il recupero in genere è di qualche migliaio di euro ma di facile recupero tramite ricorso all’Abf che lo studio eseguirà per i propri assistiti con pagamento del servizio unicamente a risultato ottenuto.
  • Copia contratto Cessione del quinto/Delega di pagamento estinta anticipatamente
  • Copia conteggio estintivo

ANATOCISMO, USURA E COMMISSIONI ILLEGITTIME

Questo tipo di analisi è principalmente rivolta a conti correnti con affidamento (ordinario, anticipi). Lo studio offre ai propri clienti la ricostruzione dell’intero rapporto di conto corrente con la Banca, andando ad analizzare ogni singolo addebito, se previsto da contratto e se in linea con le norme di legge.
Viene verificata la presenza e quindi l’effetto dell’anatocismo in riferimento all’evoluzione normativa che si è avuta sul tema nel corso degli anni.
Vengono ricalcolati i tassi applicati ed eventualmente la presenza di esuberi rispetto alle soglie di usura vigenti pro tempore andando a ricalcolare gli effetti sul rapporto.
Lo studio effettuerà quindi una preanalisi volta a verificare le singole irregolarità e a darne una quantificazione per singole voci:
  • Anatocismo
  • Interessi ultralegali
  • Commissione di massimo scoperto
  • Spese
  • Usura

Qualora dalla preanalisi emergessero risultati positivi ed il cliente voglia procedere, verrà redatta una perizia specifica che per ogni irregolarità ne dimostri gli effetti sul cliente e ne quantifichi il danno subito, da poter utilizzare in mediazione e/o in Tribunale.

Teniamo a sottolineare che tale tipo di attività richiede un’analisi attenta e specifica, che non è propria di chi effettua tali lavori in modo standardizzato tramite il semplice utilizzo di software che se non usati nel modo corretto potrebbero portare a risultati non realistici.

E’ necessaria, infatti, una conoscenza specifica delle Leggi e della loro evoluzione storica, nonché è bene tener sempre presente la Giurisprudenza al fine di effettuare un lavoro che sia di reale supporto all’attività del Legale nell’ambito del contenzioso con le Banche.

Richiedi una verifica



Web-Form


Analisi e costi


Per le illegittimità in tema di anatocismo, usura, commissioni e/o spese non dovute, illegittimità contrattuali nei rapporti di conto corrente bancario, mutui, leasing ed altri prodotti bancari e per le contestazioni di inadeguatezza degli investimenti in strumenti finanziari, lo Studio D’Angelo offre ai propri clienti la propria assistenza ed esperienza al fine di appurare la presenza di elementi di contestazione che possano dare seguito ad azioni giudiziarie ed extragiudiziarie.

Lo Studio D’Angelo con un'attenta consulenza tecnica quantificherà gli importi rivendicabili, evidenziando gli aspetti tecnici e giuridici di contestazione.

Qualora ne ricorrano i presupposti, lo Studio offre al cliente la possibilità di commisurare il proprio onorario ai risultati che si otterranno dall'azione di rivendicazione.

In tali circostanze, al cliente sarà chiesto unicamente un contributo per la copertura delle spese vive, rimandando alla stipula di un patto di quota lite la remunerazione dell'attività professionale prestata.

Lo Studio provvederà all’assistenza legale, mediante legali di propria fiducia, sicché il cliente, a fronte di un modesto contributo spese iniziale, non dovrà sostenere alcun esborso fino alla conclusione dell'azione di rivendicazione.

In alternativa al patto di quota lite, il cliente può scegliere di corrispondere allo Studio il normale onorario per la prestazione professionale.